La cultura salvi la Regione

image

Chiamata al voto con festa

Artisti e progettisti, creativi e creatori, designer e musicisti, organizzatori, professori, imprenditori e stilisti, architetti, ricercatori, critici e spettatori d’ogni gusto:
servono idee e energie nuove.

C’è ancora tempo per dire in tutti i modi:
sosteniamo la coalizione che appoggia Umberto Ambrosoli
e dimostriamo a chi governerà in futuro che abbiamo regione noi, la cultura salverà la Lombardia.

Giovedì 21, alle 21 e 21 venite con un disegno o uno strumento, un progetto o una canzone, un saggio o uno schizzo.

Venite con un’idea da consegnare al futuro Presidente della Regione
oppure scrivetela su Facebook o su Twitter (#hairegionetu)

Per ogni idea un bicchiere di vino di buon augurio.

Ingresso e musica liberi.

Giovedì 21, alle 21.21 a ridosso della Regione.
Punto di incontro in viale Restelli 3, Milano


Partecipa e diffondi

Hai regione tu - chiamata al voto con festa
Giovedì 21, ore 21.21 ai Piedi del Palazzo della Regione

Hai regione tu - chiamata al voto con festa

Giovedì 21, ore 21.21 ai Piedi del Palazzo della Regione

HAI REGIONE TU

image

HAI REGIONE TU

CHIAMATA AL VOTO CON FESTA
Giovedì 21 febbraio
Palazzo della Regione, Milano, Lombardia


Hai ragione tu:

Questa campagna elettorale non ti ha entusiasmato.
E questa Regione non ti ha mai rappresentato, magari ti ha anche offeso.

Oggi c’è una coalizione politica più capace di aprirsi e di ascoltare, crediamo capaci di ristabilire un rapporto sincero e costruttivo con tutti noi, è quella che appoggia Umberto Ambrosoli.

Ecco la nostra proposta:

troviamoci ai piedi del Palazzo della Regione per una festa
e per convincere quanti più amici possibile ad andare a votare.

È importante arrivare tutti insieme, alle 21 e 21 minuti.

Giovedì 21 febbraio ore 21.21 in Piazza Città di Lombardia


Convincete i vostri amici 
noi pensiamo alla musica e a qualcosa da bere.

un invito di

image

image

image

la tessera elettorale

Serve per votare (insieme a una carta d’identità). Molto probabilmente l’hai persa in un cassetto di casa, oppure te la conservano i tuoi.

Se l’hai persa sul serio, puoi chiederne una nuova.

Dovrai denunciare lo smarrimento e poi andare in Comune.  

come si vota

Sul come compilare le schede è meglio spendere un paio di parole in più. Per votare il presidente della Regione e il Consiglio Regionale si usa un’unica scheda.

Ecco come:

- votare per un candidato alla carica di Presidente della Regione

- votare per un candidato alla carica di Presidente della Regione e per una delle liste a esso collegate mettendo una X sul simbolino di una delle liste

- votare separatamente per un candidato alla carica di Presidente della Regione e per una delle altre liste a esso NON collegate, mettendo una X su una di queste liste
- votare a favore solo di una lista (in questo caso il voto va anche a favore del candidato Presidente della Regione a essa collegato).

NB!
Sulla scheda il nome e il cognome di ogni candidato alla carica di Presidente è indicato all’interno di un rettangolo, al cui fianco è riportato simbolino del gruppo di liste collegate al candidato.

A fianco al simbolino, nelle apposite righe, si può indicare la preferenza del candidato

 

che cosa si vota

Si vota per eleggere il Presidente della Regione e il Consiglio Regionale, tutto su un’unica scheda.

- Il Consiglio Regionale è composto da 80 consiglieri, compreso il presidente della Regione.

- I consiglieri sono eletti con criterio proporzionale sulla base di liste circoscrizionali (cioè provinciali).

- il candidato che ottiene il maggior numero di voti validi sul territorio regionale diventa presidente della Regione.

In poche parole con questo voto decidi a chi “dare in mano” la tua Regione di appartenenza.

Quando?Dove?

Quando: Si vota domenica 24 febbraio dalle 8:00 alle 22:00 e lunedi 25 febbraio dalle 7:00 alle 15:00

Dove: Ogni elettore voterà nel proprio comune di residenza, nella sezione elettorale indicata sulla prima facciata della tessera elettorale

Trovatevi con gli amici davanti al seggio, fare un po’ di coda, votare e poi andare a festeggiare. Votare è un diritto e un dovere di tutti, adotta un elettore!

 

la politica cambia faccia

"Tanto non cambia niente…" è la classica risposta di chi non pensa proprio di andare a votare. 

Questa sensazione di impotenza e di immobilismo e di insoddisfazione generalizzata, è il risultato di una politica che non ha saputo parlare alle giovani generazioni e che forse ha anche paura di un loro pieno coinvolgimento. 

Le elezioni Regionali sono un grande evento in cui si decide il futuro di tutti, in cui quello che conta sono i contenuti, le proposte, le visioni, e non gli schieramenti, non i partiti. 

Le facce che riempiono i manifesti elettorali fanno sembrare la città un grande social network, ma senza possibilità di interagire, senza la possibilità di “diventare amici”.

FACETHEVOTE Elezioni Regionali 24 e 25 febbraio

FacetheVote è un evento che si tiene in tutto il mondo da sempre. E’ la chiamata a raccolta delle persone che abitano una comunità, per decidere cosa e come fare.

Il 24 e il 25 febbraio 2013 siamo chiamati tutti al voto per le elezioni regionali

Per partecipare servono pochissime cose:

- se sei maggiorenne sei già in vista

- devi avere la tessera elettorale, che è gratuita, dovresti averla già a casa, altrimenti puoi semplicemente andare a ritirarla 

- ti serve carta d’identità valida

- devi essere maggiorenne

- devi avere un’idea, anche piccola, di come ti immagini il tuo futuro

Chi non vota si è già arreso

Tutto fa schifo? Vota e cambia.

quando

Domenica 24 febbraio, dalle 8:00 alle 22:00

Lunedì 25 febbraio 2013 dalle 7:00 alle 15.00.

il documento d’identità

Il documento d’identità non dovrebbe essere un problema, nessuno va in giro senza la carta d’identità o la patente.

In caso contrario, sappiate che è indispensabile.

la crocetta

La cosa più difficile è proprio quella crocetta. E anche la storia delle preferenze.

Ecco perché le indicazioni sul come si vota sembrano a prova di scemo: “metti la crocetta sul simbolino e scrivi il nome Abcdefg..”

Conviene quindi arrivare con le idee chiare ed evitare di scrivere cose a caso!

 

cosa succede

Ci si trova con qualche amico davanti al seggio, che probabilmente non dista più di 5 minuti a piedi da casa, si fa un po’ di coda, ti danno scheda e matita, entri nella cabina, voti, riconsegni la matita, ti prendi un timbro, esci e vai a festeggiare.

quando

L’evento è già iniziato perché comprende la preparazione a cosa scegliere (che dura tutta la vita), il reperimento della tessera e della carta, il darsi appuntamento con gli amici, ecc. ecc

Poi il momento clou sono i minuti nel single-privé elettorale, dove fai le tue ichs e dici la tua, e questi sono aperti da domenica 24 febbraio alle 8 del mattino fino a lunedì 25 febbraio alle 3 del pomeriggio; la notte non si vota (dalle 22.00 alle 7). Ma poi, domenica sera stessa e/o anche lunedì, ci si organizza in gruppi autonomi e si va a vivere la città, proprio come se fosse una città, di tutti, accogliente, importante.